Bulgaria · 2 Days · 25 Moments · June 2017

Week end di Anna & Matteo in Bulgaria


4 June 2017

(Segue) ed una grande attenzione (perlomeno in Bulgaria) alla conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale, di cui la chiesa di Boyana e il Rila Monastery sono esempio.
Una Sofia vuota e sonnacchiosa ci saluta. Rispetto a Bucarest, Sarajevo ed altre città dell'est Europa, Sofia ci è sembrata più tranquilla e sicura. Ci aspettavamo un'atmosfera diversa avendo letto che è il paese più povero d'Europa, non ci sono molti mendicanti e anche la sera si gira tranquillamente. La Guida ieri effettivamente ci ha confermato che la Bulgaria è lo stato con lo stipendio medio mensile più basso, di circa 470 euro. Le persone vivono però in un sistema di tipo mutualistico, basato sull'aiuto reciproco e principalmente delle famiglie allargate. Come in altre paesi ex comunisti, anche qua spesso le persone parlano con un certo rimpianto del periodo comunista, in cui non si era ricchi ma tutti avevano il necessario, dove lo stato per sostenere l'industrializzazione ha costruito palazzi dando la possibilità alle famiglie di comprare appartamenti senza tassi di interesse sul debito... (segue)

3 June 2017

Questa sera si cena in una trattoria tipica, Izbaca. I piatti sono a base di carne, cucina non proprio leggera!
Approfittando del consiglio della guida, tornati dalla gita, andiamo a bere un aperitivo allo sky bar Sense. Il posto non è altissimo, ma siamo in un tavolino proprio vista basilica.
In due orette di pullman arriviamo a Rila Monastery, sito patrimonio dell'UNESCO, che ci lascia senza fiato. Gli affreschi sono conservati o restaurati benissimo, con colori vividi e raffiguranti varie scene della vita di Gesù e delle Sacre Scritture. All'interno della chiesa non è possibile fare fotografie ed una signora viene letteralmente scacciata fuori dalla chiesa da una guardia perché stava facendo foto con il cellulare...
Anche dalla torre il Rila Monastery é uno splendore!
Sulla strada per Rila Monastery!
Sveglia alle 7.30! Presto rispetto ai nostri orari standard.. dopo una ricca colazione partiamo per un daily tour diretto a Boyana Church e Rila Minastery. Prima tappa Boyana Church, una decina di km dal centro di Sofia. Il sito é patrimonio dell'umanità dell'UNESCO. La chiesa é ricoperta all'interno di splenditi affreschi

2 June 2017

Per cena proviamo Manastirska Magernista, una taverna che ha raccolto decine di ricette dai monasteri sparsi per la Bulgaria. Il primo posto libero è alle 21:30 ma l'attesa viene largamente ripagata dalla bontà dei piatti gustati in giardino.
Tra i vari palazzi semplici e decadenti, spicca il palazzo della Commissione Europea in Bulgaria... quello che definiremmo "fuori dal contesto" 🙄 ******* Among several anonymous and decadent buildings, we saw the European Commission in Bulgaria
Una birretta di aperitivo giusto per prenderci qualche minuto di relax. Non avevamo contanti per pagare ma la barista di é fidata di noi dicendovi semplicemente 'I'm here until 10'... bé abbiamo prelevato e siamo tornati subito a saldare il nostro debito, ben 2 euro e spicciali per una birra media ed una coca!
Proseguendo nel nostro tour a piedi, arriviamo alla cattedrale. L'interno è bellissimo, ricco di mosaici bizantini e della tipica iconografia ortodossa. Le luci soffuse, le candele e il rito che era in corso, accompagnato da canti e dalla diffusione da parte del prete dell'incenso, hanno reso molto suggestiva la visita. Peccato che non avevamo contanti per acquistare il pass per le foto dell'interno 🤦🏻‍♀️
Sui tetti dei palazzi si notano frequentemente cartelloni ed insegne di tutti i tipi.. anche del whisky!
Qui la storia ha lasciato segni tangibili.. l'appartenenza all'Unione Sovietica é un ricordo che alcuni monumenti, come questo che raffigura l'armata rossa, fanno rivivere nell'animo della gente del posto e dei turisti
Lungo la via che porta alla cattedrale, si incontrano venditori di tutti i generi, anche di centinaia di immagini ed icone religiose
Una chiesetta ortodossa in stile russo tutta da visitare
E se ti vien sete... perché non riempire una bottiglia o anche un boccione nelle fontane pubbliche?
I bagni termali pubblici sono un must da queste parti..
Come molte altre capitali dell'Est Europa, anche Sofia é multiculturale e multietnica. Questa moschea é a pochi passi da chiese e sinagoghe. E proprio mentre la ammiriamo, passa un aereo di linea sopra di noi a bassa quota, probabilmente in fase di atterraggio.
Girovagando per il quartiere storico si incontrano piccoli gioielli che vale la pena visitare
In certe città i retaggi storici sono duri a morire.. qui abbiamo ancora le cabine sospese da cui la polizia controlla lo scorrere della città!
Camminando per la città si incrociano vecchi tram. Il guidatore deve scendere ad ogni incrocio per regolare la rotaia nella giusta direzione
Pranzo con pizza, polpette e birra rigorosamente bulgari!
Primi passi nel centro di Sofia! Nonostante il cartello, non si direbbe una città digital..
Toccata e fuga a Sofia. Sveglia 5:30 e partenza 9:10 da Malpensa. In 1 ora e 50 ci troviamo all'aeroporto di Sofia, con un bel sole caldo e un sacco di giovani vacanzieri del we come noi... a dire il vero la maggior parte per addii al celibato/ nubilato 😅