Russia · 8 Days · 26 Moments · August 2018

Vodka, caviale e matrioske


26 August 2018

HERMITAGE - PALAZZO D’INVERNO L’Hermitage di San Pietroburgo è uno dei musei più visitati al mondo; situato sul lungofiume del Neva è uno dei gioielli di questa stupenda città, con più di tre milioni di opere. Il Palazzo d’Inverno fu la residenza imperiale al tempo degli zar. Nel 1764 Caterina la Grande volle far costruire accanto al Palazzo un altro edificio dove poter ospitare le opere d’arte che stava collezionando. La nuova costruzione prese il nome di Petit Ermitage, volendo indicare il luogo come un piccolo rifugio per sé e pochi intimi. Ecco come è iniziata la secolare storia dell’Hermitage! Oggi, invece, è un museo grandissimo. È di fatto un grande complesso museale che comprende più edifici costruiti in periodi diversi.

25 August 2018

CIRCO RUSSO Una delle forme d’arte russe è sicuramente quella circense, una disciplina che viene tramandata da secoli: acrobati, clown, ballerine e animali di ogni dimensione. Gli ingredienti per essere un grande circo ci sono tutti! Anche se, confesso, avrei preferito un minor coinvolgimento degli animali: ogni loro show mi lasciava un po’ di amaro in bocca. Si sono alternati pappagalli, colombe, gatti, cani, un enorme foca e 3 orsi bianchi. Più spettacolare, secondo me, i lanci tra gli acrobati che volteggiavano sopra le nostre teste. Una nota di merito va sicuramente fatta ai bellissimi e coloratissimi costumi che davano quel tocco in più al tendone (anche se eravamo in una struttura teatrale) del circo :)
PALAZZO E GIARDINI DI PETERHOF Il complesso Peterhof è formato da un insieme di palazzi e giardini che si trovano nel golfo di Finlandia (a circa 30 chilometri a ovest di San Pietroburgo) e che sono stati residenza degli zar fino al 1917. Sono conosciuti come la “Versailles russa” e sono patrimonio dell’UNESCO. Il giardino lascia immediatamente il visitatore senza fiato, con il complesso di fontane più grande al mondo. Si estende per più di 100 ettari. L’acqua che utilizzano le fontane proviene da sorgenti naturali. Lungo il PARCO INFERIORE c’è una moltitudine di fontane e cascate come la Gran Cascata e la fontana di Sansone. Quando le statue d’orate iniziano tutte insieme a sputare acqua, il palazzo ed i giardini acquistano vita propria e diventano ancora più spettacolari. Gli interni del palazzo sono anch’essi di una bellezza rara, curati nel dettaglio e rappresentazione perfetta della ricchezza di quello che fu il Regno russo.

24 August 2018

CATTEDRALE DI KAZAN Non siamo entrati all’interno della Cattedrale, purtroppo ci siamo dovuti accontentare della vista esterna che, come suggerito dalla Lonely Planet, ricorda molto il nostro Vaticano. Infatti, la Cattedrale di Kazan è stata costruita su immagine di San Pietro che aveva incantato e conquistato lo zar.
CHIESA DEL SALVATORE DEL SANGUE VERSATO In stile ortodosso, questa chiesa rappresenta uno dei pochi elementi a San Pietroburgo a ricordarci di essere effettivamente in Russia. Richiama vagamente la Cattedrale di San Basilio a Mosca, anche se l’impatto è meno folgorante. Alte colonne con cupole colorate, interni totalmente ricoperti di mosaici. Quello che affascina di questa Cattedrale è la storia: è stata costruita esattamente nel punto dove lo zar Alessandro II è stato ucciso in un attentato. La famiglia ha fatto ereggere questa struttura per piangerlo (anche se la costruzione è durata “solo” 25 anni circa). Dove è avvenuto l’attentato è stato posto un bellissimo baldacchino che poggia, invece del pavimento della Chiesa, sulla strada di allora.
PALAZZO DI CATERINA A 25 km da San Pietroburgo si eleva in tutta la sua fierezza il Palazzo di Caterina, enorme, blu e totalmente sfarzoso! Giardini infiniti e sale rivestite d’oro rendono questo Palazzo una tappa fondamentale nel viaggio a San Pietroburgo per toccare con mano gli eccessi e gli agi di zar e zarine. Appena entrati si rimane senza parole: ogni sala ha un tema differente, la cura del dettaglio è maniacale.
GIARDINI DI ALESSANDRO Accanto al Palazzo di Caterina si innalza il Palazzo di Alessandro, costruito proprio da Caterina per il nipote prediletto. Oggetto di restauro, non siamo riusciti a vedere il Palazzo. Abbiamo quindi camminato tra i sentieri dell’enorme giardino che accoglie la qualunque: la casa dei giochi per i bimbi, cittadinella cinese, chiese e ponti colorati, laghetti e sculture nella roccia. Non lascia a bocca aperta come i giardini del palazzo della zia (la zarina Caterina) ma pensare che tutti quegli ettari di verde siano proprietà di un solo Palazzo è sempre qualcosa di sbalorditivo!

23 August 2018

CATTEDRALE DI SANT’ISACCO La Cattedrale di Sant’Isacco rappresenta un inarrivabile esempio di neoclassicismo russo; costruita secondo il progetto dell’architetto francese Montferrand, è una delle meraviglie di San Pietroburgo. La Cattedrale di Sant’Isacco presenta all’esterno 112 colonne di granito rosso, ma quello che colpisce di più è certamente la magnificenza della sua cupola, un vero e proprio capolavoro d’ingegneria. È possibile salire sulla cupola dalla quale si osserva la città dall’alto: è il punto migliore per vedere San Pietroburgo dai tetti. L’interno è ricco di sculture, quadri, marmi,... nessun centimetro della Cattedrale è lasciato a sé stesso.
GIRO IN BATTELLO La mia spassionata opinione è di lasciar perdere il giro in battello sulla Neva. È consigliato da tutti e ovunque ma, secondo me, ha più senso prendere il battello per spostarsi (ad esempio per arrivare alla Fortezza di Pietro e Paolo) piuttosto che passare due ore girando sui canali. In ogni caso, l’esperienza fatta è piacevole, abbiamo visto San Pietroburgo da un’altra prospettiva

22 August 2018

VDNKh Il centro espositivo di tutte le Russie, chiamato pure VDNKh o VVC, è una vera e propria città fatta di vie, piazze, fontane, prati e negozi. Ciò che lo caratterizza maggiormente sono i padiglioni, realizzati durante il periodo sovietico in diversi stili architettonici. All’interno di un'area di 237,5 ettari, ognuna di queste costruzioni ci racconta la storia dell’Unione Sovietica, e la storia stessa si mostra attraverso il legno, la pietra, il vetro e il metallo di queste strutture.
MUSEO DELLA COSMONAUTA Il Museo si presenta sensazionale fin dall’esterno con il MONUMENTO AI CONQUISTATORI DELLO SPAZIO, un gigantesco obelisco, con un razzo spaziale sulla cima, in modo che l’obelisco vada a rappresentare la colonna di fumo che lascia la navicella spaziale. È alto 107 metri, pesa 250 tonnellate ed è ricoperto in titanio, materiale utilizzato nella fabbricazione dei razzi spaziali. All’interno del Museo si può rivivere la storia dello spazio, non solo connessa all’Unione Sovietica ma anche alle ultime imprese internazionali.
GORKY PARK Non c’è posto migliore dove fuggire dal caos della città come il Gorky Park, gigantesco parco tra le mura di Mosca, talmente famoso da essere citato in canzoni e diventare ambientazione di libri. Il parco è molto ben organizzato con numerose aree ristoro, panchine, campi di ogni tipologia (tennis, skateboard, basket, etc.). La natura, in ogni caso, la fa da padrona: il verde ovunque, alternato a fontane e laghetti! MUST SEE ;)
CATTEDRALE DI SAN BASILIO La Cattedrale di San Basilio a Mosca rappresenta un perfetto esempio dell’originale architettura russa. Una cattedrale della Chiesa ortodossa russa edificata a ridosso della Piazza Rossa per volere di Ivan IV, conosciuto come Ivan il terribile, primo sovrano russo ad essere insignito del titolo di zar. Affacciata sulla Piazza Rossa, la Cattedrale attira subito l’attenzione con le sue facciate colorate e le cupole eccentriche. Bella, unica e, per noi cristiani abituati al gotico o al rinascimentale, strana! Stupendi gli esterni, quanto “normali” gli interni: ci sono 4 chiese ai poli della Cattedrale circondate da altre piccole cappelle. Essendo tante, di dimensioni ridotte, è veramente difficile percepirne la bellezza nel loro complesso.

21 August 2018

METRO DI MOSCA La metropolitana V. I. Lenin di Mosca è famosa per la ricca realizzazione di alcune stazioni, che recano esempi dell'arte del realismo socialista. Vi sono 197 stazioni, 44 delle quali sono considerate patrimonio culturale
VIA ARBAT La Via Arbat è una via storica di Mosca, conosciuta per essere particolarmente cara ad artisti e luminari, ed è pertanto una delle maggiori attrattive turistiche della città. Qui potrete trovare locali di ogni genere, artisti di strada e singolari luoghi di grande interesse culturale come la casa blu elettrico di Pushkin.
SERGIEV POSAD - Chernigovsky Skete Monastero dai mattoni rossi, è lontano dalle mire dei turisti e per la prima volta è possibile respirare a pieni polmoni l’aria di spiritualità di questi luoghi. Accompagnato da uno studente aspirante monaco, viene chiesto a noi donne di coprirci il capo con un foulard e di avvolgere le gambe - già coperte con i pantaloni - con un telo. Il monaco ci accompagna per i sotterranei del Monastero permettendoci una visita impossibile si più. Celle dove vivevano fino a morire i monaci, il corso d’acqua che passa sotto il Monastero, le chiese e le cripte: un mondo lontanissimo da noi, ma che è stato una piacevole sorpresa scoprire!
SERGIEV POSAD - Monastero della Trinità di San Sergio Il monastero della Trinità di San Sergio è il più importante monastero e lavra, ovvero centro spirituale, della Chiesa ortodossa russa. È situato nella città di Sergiev Posad, circa 70 km a nord-est di Mosca, sulla strada che collega la capitale russa con Jaroslavl'. Il monastero fa parte dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

20 August 2018

PIAZZA ROSSA La Piazza Rossa è la piazza principale di Mosca, nonché uno dei luoghi più famosi e caratteristici di tutta la città. Attorno ad essa sorgono diversi monumenti e, nel caso di una vacanza nel capoluogo russo, è certamente uno dei luoghi da non perdere.
TOMBA DEL MILITE IGNOTO - Cambio della guardia Ogni ora si svolge davanti dal Cremlino il cambio della guardia. Alle spalle, la Tomba del Milite Ignoto. Il cambio della guardia, se si è già assistito a quello londinese o di altri Paesi, non è nulla di speciale; ma la scenografica alle spalle con le mura e i palazzi del Cremlino rendono comunque il cambio della guardia un momento da non perdere.
CREMLINO DI MOSCA Cittadella degli zar, quartier generale dell'Unione Sovietica ed ora residenza del presidente russo, il Cremlino è da sempre il simbolo del potere dello stato e di Mosca. Situato nel cuore della città, l'edificio la sovrasta con le sue torri, le cattedrali ed i palazzi che si specchiano sulle acque della Moscova, che scorre sotto le mura sud-orientali. Visitare il Cremlino significa immergersi in un mondo a sé stante, in un luogo magico dove chiese, monumenti storici, musei e giardini si susseguono entusiasmando sia i turisti occasionali che gli abitanti, da sempre affascinati e in un certo qual modo intimoriti dinanzi alla sensazione di potenza trasmessa dal complesso.

19 August 2018

BATTELLO SUL MOSCOVA Sul fatto che Mosca sia bella, non vi sono alcun dubbio. Ma di notte, lo diventa ancora di più. Tutte le attrazioni, palazzi e strade si illuminano e si riflettono sulle acque del Moscova: lo spettacolo toglie il fiato!
TEATRO BOLSHOI Il Teatro Bolshoi è uno dei teatri più famosi di tutto il panorama mondiale, e nel caso di una visita a Mosca vale assolutamente la pena farne una tappa integrante del proprio itinerario. Simulacro dell’anima stessa del balletto russo, al suo interno potrete deliziarvi con intramontabili classici dell’opera, della danza e della musica classica.
IZMAILOVO Izmailovo è una sorpresa inaspetatta. Un giro è d’obbligo al mercatino delle pulci di Mosca anche solo per comprare matrioske, souvenir, cappelli e poster! L’area ricorda molto una città costruita, un “Gardaland” ma, in realtà, ad Izmailovo non c’è nulla di finto. Entrare è facile... uscire meno! Bancarelle su bancarelle coloratissime che vendono di tutto e di più, un museo a cielo aperto!
CATTEDRALE DI CRISTO SALVATORE Sapete perché la chiesa di Cristo Salvatore è considerata la chiesa principale della Russia? Non perché è il più grande luogo di culto ortodosso nel Paese, con una capienza di 10 mila persone – praticamente un’intera divisione dell’esercito! E nemmeno perché è il tempio più alto del mondo: ben 104 metri, cioè a un tiro di schioppo dalle nuvole più basse che si addensano ad un’altezza di 120 metri! La vera ragione, al di là di questi numeri da record, è perché la Cattedrale di Cristo Salvatore è la principale chiesa cattedrale della capitale, dove celebra le funzioni religiose il primo dei vescovi della Chiesa ortodossa russa, il patriarca.

18 August 2018

FOLK THEATER - KOSTROMA Il balletto tradizionale russo è qualcosa di unico e coinvolgente. A differenza di quanto immaginassi, è una danza “urlata”, acrobatica e divertente. Siamo rimasti più volte a bocca spalancata vedendo questi ballerini saltare ad un metro di altezza con le gambe spalancate ed infinite, le ballerine a roteare su stesse giro dopo giro dopo essere scivolate perfettamente sincronizzate sul palco. Stupendi i costumi, meno le scenografie che ricordano molto gli anni 80. Kostroma promosso a pieni voti OLE
GUM Centro commerciale storico che si affaccia sulla Piazza Rossa, GUM è stato progettato nel 1890 e ancora oggi mantiene l’architettura dell’epoca. Moderni, invece, sono i negozi che propongono i prodotti delle alte firme come Gucci, Moschino, Miu Miu. Distribuito su 3 piani, i ponti che collegano un’area dall’altra offrono una visuale pazzesca del centro commerciale.