Germany, Iceland · 5 Days · 18 Moments · August 2017

Viaggio di Greta a/in Iceland


7 August 2017

Akureyri/Gulla villan. Abbiamo una casetta su tre piani tutta per noi. Bella e funzionale. La sera visto che è sabato ci rechiamo in un pub locale a bere una birra.
Siglurfjordur. Paesino di pescatori. Sarà che ci passiamo con la pioggia ma nulla di interessante.
Hofsos. Paesino di pescatori. Niente di che ma all'inizio del paese c'è un'ottima area pic nic con vista sulla spiaggia di basalto. Belle giornate di sole merita.

6 August 2017

Glaumbaer. Case di torba/ 1600 isk a persona l'ingresso per visitare la casa grande. Merita molto carino.
Vidimyrarkirkja. Piccola chiesetta con pareti e tetto in torba. Stop di 10 minuti, l'ingresso è a pagamento ma non ne vale la pena.
River guesthouse. Kopasker. Comodo, pulito e funzionale.
Escursioni balene con North Sailing. 3 ore. Ci danno un tutone protettivo e dopo mezz'ora vediamo le prime megattere. Davvero una bella esperienza. Cambio conveniente, paghiamo 609 euro.
Cascate di Godafoss. Davvero belle. Parcheggio vicino e comodo. La cascata è bella da entrambi i lati. 1 ora circa.

4 August 2017

Afangi mountain hut. 7500isk con tlf. Tutta la struttura (una specie di container nel mezzo del nulla) è tutta per noi. 7 stanze ognuna da 2 letti a castello, due bagni, due docce e una lavatrice volendo a disposizione del gruppo. Cucina molto grande e abbastanza attrezzata. Bello, spartano ma caratteristico. Ceniamo alle 23 con pasta aglio olio peperoncino, beviamo un po' di Baylee's comprato a monaco e giochiamo a un gioco di squadra portato da un partecipante.
Da Gullfoss a Afangi mountain hut ci sono a 120km circa su strada sterrata più o meno dissestata da fare a 40/50km all'ora massimo. Strada impegnativa (più di tre ore) ma il paesaggio merita assolutamente: vario, colorato e assolutamente unico nel suo genere.
Gullfoss. A dieci minuti da Geysir. Parcheggio a 5 minuti a piedi dalla cascata. Si può vedere sia da sopra (punto panoramico perfetto per qualche foto) che da sotto (meglio in termini di effetto scenico per valutare la portata d'acqua della cascata ma ci si bagna un po')
Geysir. Un'ora circa da Thingvellir. Merita ma si visita in meno di un'ora. Parcheggio a due passi da stokkur, comodissimo. Di fronte al sito c'è un centro informazioni con bar e servizi igienici.
Godafoss. La cascata degli dei. Bellissima vista dal punto panoramico alto ma maestosa e magica vista da sotto. Un fragore inaudito e il senso completo della forza della natura
Dopo aver fatto una sosta alla EuropCar di Reykjavik per rabbocco olio e consegna corda di traino, spesa veloce per i pranzi dei prossimi giorni e qualcosa di fresco per la cena e partiamo per Thingvellir. 45 minuti di trasferimento, parcheggiamo nell'area P2 e in un'ora e mezza cieca vediamo la cascata, il parlamento e il punto panoramico. Breve sosta per mangiare i nostri panini e ripartiamo alla volta di Geysir
Alle 3.15 am arriviamo al HLEMMUR SQUARE HOSTEL di Reykjavik. Alla reception paghiamo il pernottamento (63000isk cash con TLF) e ritiriamo le chiavi delle due stanze: una da 6 e una da 12. Bagno e Cucina comuni al piano. Sono le 4.30 quando tutti andiamo a dormire. Domani comincia il nostro vero viaggio.
Atterriamo puntuali a Reykjavik. Il tempo di ritirare i bagagli, che per fortuna arrivano tutti a destinazione, e decido di iniziare a raccogliere i primi 250 euro a testa di cassa comune. Cambiamo subito fuori dai controlli in aeroporto (119 isk il cambio) mentre i 4 guidatori insieme a me ritirano i due pulmini da EuropCar. Nb cambio e noleggio solo a due passi l'uno dall'altra. Nel parcheggio controlliamo i due pulmini e ormai alle 2.30 del mattino partiamo alla volta della prima sistemazione per la notte.

3 August 2017

Arrivati a Monaco con mezz'ora di ritardo alla fine, mi reco subito al banco Lufthansa (tutte le persone partite da roma sono in una waiting list e fino all'imbarco non avremo la certezza di essere tutti gli marcati). Ansia fino a un attimo prima della partenza (il problema ha a che fare con il meteo e il carburante da imbarcare) ma alla fine saliamo tutti a bordo direzione Reykjavik.
Ore 1430 mi trovo al banco AnM nell'area gruppi di Malpensa T1 con gli 8 "milanesi", partenza prevista alle 1655. Partiamo con un'ora circa di ritardo causa maltempo a Monaco, dove incontreremo i 9 "romani", previsti in arrivo alle 2045.