Vietnam · 5 Days · 7 Moments · November 2018

19 November 2018

PHU QUOC: Tutta la vita culinaria si svolge a Tran Hung Dao Street. I migliori posti sono Lemongrass (abbiamo il 10% di sconto) dove consiglio il piatto super abbondante di tonno grigliato, e il Cami con antipasto di Fresh Spring Rolls e pesce al cocco o seafood rice! In media si spende 8-10€ con birra🍻 Sconsiglio vivamente Itaca: posto “caro” e cucina europea 👎🏻 altro posto very local é il Night Market, mangi e fai qualche piccolo acquisto come caffè, pepe, prodotti al cocco e souvenir..e contratta sul prezzo😉 Se sei stanco dei soliti noodles e riso, vai da Xu ad assaggiare il chicken Burger, sempre al Night Market. Per souvenir un po’ diversi dai solito, fermati al “All Good Thing” sulla strada principale Tran Hung Dao.
PHU QUOC: Il taxi é il mezzo migliore per spostarsi, visto che costa poco ed eviti il caldo soffocante o gli acquazzoni improvvisi. Per le escursioni in giornata, il taxista ti porta in giro e si ferma ad aspettare in ogni posto che vuoi vedere: in 6/7 persone con il taximetro si spende dai 4 ai 6€ a testa (escluso il Nord). L’hotel mette a disposizione driver per tutto il giorno (o mezza giornata) a prezzo fisso e vantaggioso: esempio all day verso Nord in 7 persone a 1 milione di Dong. Ci siamo trovati benissimo con questo ragazzo (vedi foto bigliettino da visita): carinissimo ci prendeva l’acqua senza chiederci nulla in cambio! Si possono anche noleggiare gli scooter, ma a parità costi, tempo variabile e strade vince sicuramente il taxi! Chiedi in hotel che spesso metta a disposizione shuttle gratuiti per Night Market o Funicolare😉 La sera per raggiungere i primo ristoranti, si spende dai 15 ai 30 mila Dong a testa
PHO QUOC: Una giornata dedicata al Nord dell’isola, prima tappa la Nguyen Trung Truc Temple. Sempre gratuita, non molto grande (e significante), ma di fronte si beve un buon caffè locale😂 Questa è la zona di Ganh Dau dove si sviluppa un villaggio di pescatori davvero local! Proseguendo per la spiaggia di Rach Vem si attraversa una strada non asfaltata in mezzo alla foresta e dopo qualche buca si arriva in questa “spiaggia” famosa per le stelle marine. Ci sono dei lunghi puntili (poco stabili!) con ristoranti al capolinea. Da qui si vede la Cambogia e pure le stelle marine, anche se l’acqua é molto scura e la spiaggia sporca. Sulla strada abbiamo visto l’indicazione di una bee farm e ci siamo fermati: é un posto aperto da poco in mezzo alla natura selvatica, dove coltivano varie piante da frutto e spezie..e producono miele! Il primo posto dell’isola a farlo! Il tour con spiegazione é gratuito, cosí come i tasting dei vari mieli: buonissimo quello alla cannella e quello al pepe! 👍🏻

18 November 2018

PHO QUOC: Altra giornata, altra gita..meno impegnativa come durata. Si inizia con il villaggio dei pescatori di Ham Ninh ed il suo lungo pontile dove si susseguono ristoranti vietnamiti in cui il pescato regna sovrano. Probabilmente di mattina o verso sera, il posto é più suggestivo con i pescherecci che partono o rientrano, altrimenti rimane solo un posto da smarcare. Vicino ci sono le cascate di Suoi Tranh, entrare costa 10.000 Dong e con una camminata di 15/20 min arrivi alla cascata più alta (circa 5/6 metri). Meglio mettere scarpe chiuse, le stradine sono fatte di sassi sempre bagnati! Scendendo fermati a prendere un buonissimo caffè vietnamita ☕️😋 Ultima tappa è il Ding Cau Rock Temple, pagoda che si erge su una roccia affacciata al porto principale. Piccola, gratuita, con un faro e una barchetta davanti al tempio, nulla di affascinante per noi, ma probabilmente molto simbolica per proteggere i pescatori che ogni giorno sfidano il mare.
PHU QUOC: Tempio assolutamente da vedere é Ho Quoc Pagoda, un sito abbastanza recente ma dal panorama e l’atmosfera di pace che rapisce! É gratuito, c’è un imponente statua bianca del Buddha e i vari templi con vista sul mare😍 Dopo puoi proseguire per la prigione di Coconut Tree: certo non é il connubio ideale dopo il full immersion di pace andare a vedere le torture della guerra, ma é un posto da smarcare, non tanto per come sia strutturato, ma per prendere atto della crudeltà umana, senza limiti. Anche questa é gratuita. Per finire il giro, un po’ di relax a Sao Beach: spiaggia local, a tratti molto inquinata e sporca, consiglio di andare sulla sinistra in fondo dopo il mare e la spiaggia sono più puliti e ci sono delle bellissime altalene ovunque😊 Sull’altro lato della costa a Nord del Night Market c’è Long Beach e un posto davvero bellino é il Mango Bay, posto che merita soprattutto al tramonto!

17 November 2018

PHO QUOC: Una delle attrattive principali é la funicolare più lunga del mondo, quasi 8 km sospesi tra mare e isolette disabitate. Al punto informazioni dell’hotel prendi i biglietti (costano 300.000 Dong) e prenota la navetta gratuita (parte alle 11, ce ne sono altre prima) che arriva al terminal della cable car. Sali e goditi il panorama dei successivi 30 min😊 e conserva il biglietto anche per il rientro! Una volta arrivati sull’isola di hòn Thom c’è una golf car sempre gratuita che ti porta alla spiaggia SunWorld 🏖 Qui trovi tutto: docce, bagni pulito, ristorante, sdraio, altalene, gommoni, canoe e..i giochi gonfiabili: super fun😂 consiglio di rimanere fino le 17, dopo di che riprendi la funivia prima dell’imbrunire per gustarti altri colori dell’arcipelago delle An Thoi e aspetta il bus delle 18 che ti riporta in Hotel..affrettati a prendere posto é strapieno! E chiedi all’autista di fermarsi di fronte all’hotel dove soggiorni😊 é bello dedicare una giornata intera a questa gita

15 November 2018

PHO QUOC: L’unico locale in cui siamo andati è lo Sky Bar, una terrazza di un hotel con musica tamarra a palla, luci, drink a prezzi onesti (più cari delle altri parti peró) e narghilè! 😎💃🏼