Japan · 10 Days · 5 Moments · May 2017

Avventura di Sofia a/in Giappone


25 May 2017

Stamattina shibuya e pranzo a shimokazawa... shibuya é il tempio dello shopping adolescenziali, con quella cagata di statua di contorno. Shimokazawa carina... piena di parrucchieri. Nota di merito il vecchietto che si è seduto di fianco a noi, alla statua di Hachico, esortando con un "...sorry I'm drunk!" E il vigilante che per indicarci la direzione per il Tokyo hands ci ha disegnato una mappa...TOOPP

23 May 2017

Cervi impagliati Nicola e la cappa Non siamo assicurati #lorenzofeelfree
Oggi abbiamo fatto fare i compiti a un gruppo di bimbi giappi che ci hanno fatto un'intervista in inglese! La giornata a arakyama è stata abbastanza improduttiva.. abbiamo visitato giusti il paese, il lungo fiume, la foresta di Bambu( deludente..) e il tempio da cui vi si accede. Molto bella la passeggiata sul lungo fiume, abbiamo provato a noleggiare delle biciclette ma nemmeno quello ci é riuscito. Non contenti, ci siamo messi sull'autobus per visitare gli altri due templi nelle vicinanze.. rendendoci conto dopo 25 fermate che l'avevano preso nella direzione opposta. Al momento di scendere, il conducente (pieno di verve) ci ha fatto segno di prendere la direzione opposta e non ha voluto farci pagare il biglietto! Che tenero

22 May 2017

Stanotte abbiamo dormito a kyoto, ci siamo trasferiti da un hotel occidentale piuttosto carino in centro a kyoto a quello che credevamo fosse un ryokan, ma di fatto non lo è. il personale é carino, le stanze in stile giapponese.. ma direi che é un vecchio hotel adattato a camere giapponesi. Abbiamo provato e bagni pubblici dell'hotel.. inizialmente ero sola poi ho diviso l'esperienza con una anziana giappi che evidentemente ha usato i bagni pubblici per tutta la vita.. mi ha mostrato la 'procedura'..con tinozza e sgabello, si è strofinata corpo e capelli per 10 minuti con un'energia che credevo le si starebbe staccata la pelle dal viso.

15 May 2017

Siamo arrivati a Tokyo nel pomeriggio, determinati a non dormire per riallinearci al.fuso orario. Abbiamo fatto un giro per shinjunku, fatto una merendina a base di sushi e ostriche (che schifo!!) e poi ci siamo ributtati in giro per la città. Ci siamo infilati in un posticino assolutamente surreale ma molto tipico e lozzissimo, dove il cuoco arrostiva spiedini di tutti i tipi su una carbonella improbabile. Abbiamo conosciuto due ragazzi, compagni di merende, un inglese e un americano e poi ce ne siamo andati con i vestiti praticante te da buttare.. Secondo giorno a Tokyo sveglia "presto" e diretti con tanta buona volontà verso il mercato del pesce. Siamo arrivati attraverso il mercato esterno, e finalmente abbiamo trovato il vero mercato ma ormai era tardi e le trattazioni si erano concluse...quindi via a pranzo! Nel mercato esterno abbiamo improvvisato e ci siamo ritrovati a mangiare un sushi a dir poco "libidinoso"